Crema di carote con quinoa croccante speziata

DSC_0107

Dai fasti ridondanti della pasticceria francese ad una ricetta quasi monacale nel suo minimalismo ma del resto questo è un contest per il blog vegano della Mari, Cucina verde dolce e salata e quindi gli ingredienti dovevano per forza di cose essere diversi. Tutto questo però a riprova che vegano/vegetariano non vuol dire nè noia nè scarso appeal infatti, come sempre le ricette della Mari, nel suo blog dimostrano, le verdure ed i cereali sono golosi, ricchi, vari e permettono innumerevoli e sane variazioni sul tema. Il soggetto del contest era Una zuppa scalda cuore, per il terzo compleanno del suo blog e la mia proposta ha scaldato il cuore dell’adolescente scontroso ma purtroppo nulla ha potuto col cuore del consorte che si è rifiutato energicamente anche solo di assaggiare una cosa che contenesse carote. Va beh, ce n’è stata di più per noi due che invece le carote le adoriamo. Questa crema profumata di spezie è anche arricchita dalla quinoa, dalle numerosissime proprietà nutritive, (qui la troverete cucinata in versione etnica) che questa volta ho tostato invece di lessare per creare un maggior contrasto con la crema di carote. Un piatto buono, sano, assolutamente scalda cuore dopo il quale vi sentirete così bravi e morigerati che potrete anche permettervi un minuscolo eclair senza sentirvi assolutamente in colpa.

DSC_0112

DSC_0126

5.0 from 1 reviews
Crema di carote speziata con ceci e quinoa tostata
 
Prep. time
Cook time
Total time
 
Burro e Malla:
Portata: Zuppe
Cucina: vegana
Porzioni: 2
Ingredienti
  • 400 g di carote
  • 50 g di ceci cotti
  • 1 scalogno piccolo
  • sale
  • pepe
  • olio
  • 50 g di quinoa
  • 500 g di brodo vegetale
  • Per l'olio speziato:
  • Un cucchiaio d'olio
  • ¼ di cucchiaino di coriandolo in polvere
  • ¼ di cucchiaino di garam masala
  • ¼ di cucchiaino di semi di cumino
  • Un pizzico di peperoncino
Istruzioni
  1. La sera prima sciacquate accuratamente i ceci quindi metteteli in una ciotola con il doppio del peso di acqua e lasciateli ammollare fino al pomeriggio. Buttate l'acqua e risciacquate ancora per eliminare bene l'acqua dove sono stati ammollati, quindi lessateli a fiamma bassissima e coperti insieme ad uno spicchio d'aglio. Aggiungete il sale solo a fine cottura altrimenti i ceci risulteranno duri.
  2. In un tegame medio rosolate in olio un trito di scalogno e poi unitevi le carote tagliate a fettine sottili, sale, pepe e peperoncino.
  3. Fate insaporire brevemente quindi unite il brodo vegetale bollente e fate cuocere scoperto e a media fiamma per 15 minuti o comunque fino a cottura delle carote. Mettete da parte un poco del liquido di cottura e frullate con un frullatore ad immersione aggiungendo eventualmente parte del liquido se ce ne fosse bisogno.
  4. Ora sciacquate bene più volte la quinoa con acqua fredda e poi, senza sgocciolarla troppo, mettetela in un tegame basso antiaderente e fatela asciugare su fiamma media mescolandola spesso. Appena si sarà asciugata aggiungete un mezzo cucchiaio di olio e poco sale e continuate a tostare per 3/5 minuti. Vi accorgerete che è pronta quando incomincerà a scoppiettare e rilascerà un intenso profumo di nocciola tostata. Mettete da parte e preparate l'olio speziato.
  5. In una padellino antiaderente scaldate l'olio ed aggiungetevi i semi di cumino. Appena cominceranno a scoppiettare unite il coriandolo, il garam masala ed il peperoncino e fate riscaldare quel tanto che basta per far rilasciare alle spezie il loro profumo. Non cuocete troppo altrimenti l'olio risulterà amaro.
  6. Versate l'olio speziato sulla quinoa e mescolate bene.
  7. Servite la crema di carote in ciotoline individuali mettendo al centro un mucchietto di quinoa e decorando poi con i ceci.
 

DSC_0122

DSC_0108

Cream of carrots with spicy quinoa

Ingredients:

400 g carrots
50 g cooked chickpeas
1 small shallot
Salt
Pepper
Oil
50 g quinoa
500 g vegetable broth
For the spicy oil:
A tablespoon of oil
1/4 teaspoon coriander powder and 1/4 teaspoon garam masala
1/4 teaspoon jeera (cumin seeds)
A pinch of chilly powder

DSC_0128

DSC_01071

The night before you want to cook the cream of carrots, place the chickpeas in a colander and rinse, then soak with at least two inches of fresh water and leave till the day after. Rinse from the water and transfer to a heavy pot, cover with at least two inches water and a garlic clove and cook over very low heat. Remember, while they cook, to check frequently not to run out of water. Add some salt only at the end of cooking. It will take time, so be patient. Heat the oil in a medium pan. Tip in the chopped shallot and cook for 2/3 minutes then stir in salt and pepper,  followed by the carrots, trimmed and sliced. Brown quickly on medium heat then cover with vegetable broth and cook over a medium heat for 15 minutes, until the carrots are soft.  Remove some of the broth and whizz the carrots with a stick blender until smooth using, if needed, some of the broth you have removed.  Wash the quinoa very well then place the wet quinoa in a non stick saucepan and heat on medium low. Quickly stir the quinoa  until it begin to toast. As soon as the water is assorted, stir in half tablespoon of oil, a pinch of salt and toast until it will pop and start to smell like nuts. The quinoa is done. Now prepare the spicy oil. In a small non stick saucepan heat a tablespoon of oil and stir in the cumin seeds and, as soon as they start to pop, the coriander, garam masala and the chilly powder. Cook quickly otherwise the taste will become bitter then pour the oil on the quinoa and mix well. Serve the carrot cream in small bowls with some quinoa and chickpeas on the top.

DSC_0166

DSC_0160

Contest_1

Una zuppa scalda cuore. Il contest di Cucina verde dolce salata della mia amica Mari ❤️

15 Comments

  • zia Consu ha detto:

    ahahah..l’eclair finale mi ha fatto morire da ridere 😛 cmq concordo con te che spesso la cucina vegana/vegetariana ha una fama sbagliata! Può invece conquistare anche i palati più esigenti con ingredienti salutari e gustosissimo 🙂
    La quinoa è entrata da poco nella mia cucina e l’idea di tostarla mi ispira tantissimo 🙂
    Bravissima come sempre Silvia, ne approfitto per augurarti un felice we <3

    • burroemalla ha detto:

      Vero Consu. Sai quanta gente mi chiede come faccia a mettere qualcosa in tavola non mangiando carne.. Figurati cosa si pensa dell’alimentazione vegana ? La quinoa a me piace tantissimo e ti dirò che tostata si conserva a lungo e a me, non speziata ovviamente, piace anche nello yogurt. Buona e sana ? Buon weekend anche a te ❤️

  • Silvia ha detto:

    Ciao dolcezza!
    Mi piace questo piatto! Mo però mi vai a mettere il coriandolo in polvere che non ho. Provo a pestare i semi.
    Ah una cosa! Negli ingredienti parli di coriandolo, nel procedimento metti il curry. Quale dei due ingredienti è di troppo? ?
    Comunque sia intanto ti mando un abbraccio ❤

    • burroemalla ha detto:

      Giusto Silvietta. Come sempre ho fatto casino. La ricetta prevede il coriandolo ma se vuoi puoi usare anche il curry o qualunque spezia ci sia nella tua cucina. La quinoa verrà buona comunque.
      Un abbraccione bella ❤️

  • Elisabetta ha detto:

    OK non avrai convinto il marito ad assaggiarla, ma sicuramente hai convinto me, vado subito a mettere in ammollo i ceci. Alle dieci del mattino ho già deciso quale sarà la mia cena di questa sera, è praticamente un miracolo per me che non so ancora quale sarà il mio pranzo di oggi! 🙂
    Non ho mai provato a tostare la quinoa, sono curiosissima di sentirne il sapore e soprattutto la consistenza. Io ho la quinoa bianca in casa credo vada bene lo stesso. Comunque ti farò sapere com’è andata.
    Buona domenica
    Un bacio grande.

    • burroemalla ha detto:

      La quinoa tostata è molto croccante e, a parere mio, ancora più buona di quella lessata infatti ultimamente la infilo da tutte le parti. Pensavo di mettere anche un’aggiunta alla ricetta con altre idee per l’utilizzo così uno ne prepara di più e poi la usa anche con altre ricette. Bel salto dalla pasticceria francese ma le zupppe le adoro e le cucino sempre molto volentieri anche se non le posto spesso perché un dolce fa tanta più scena. Per contro però questa crema la puoi mangiare tutti i giorni mentre se mangi i bignè tutti i giorni vai all’ospedale ?

  • tizi ha detto:

    ecco un piatto perfetto per la pausa pranzo! sano, completo e sfizioso… e come al solito tu sei riuscita a renderlo anche bellissimo! buona domenica cara, a presto 🙂

  • Andreea ha detto:

    Un piatto perfetto e mi meraviglio come tuo marito non ha voluto nemmeno assaggiarlo, a casa mia andava a ruba, troppo buono !

  • Ketty Valenti ha detto:

    Eccomi da te a gustare con gli occhi questo piatto,ti dirò che queste zuppe e i legumi in generale li adoro specialmente poi nel periodo invernale,una delizia,un confort food con un occhio importante rivolto alla salute del corpo….e poi vogliamo parlare di queste foto 😉 le trovo bellissime!!!!

  • sandra ha detto:

    caspita!!!! ottima la zuppa, affari del consorte che non ha assaggiato, proprio affari suoi.
    adesso partecipo anche io dalla Mari che è bravissimissimissssssimissima come te!
    e le foto? ragazza che belle!!!
    un abbraccio

  • ricettevegolose ha detto:

    E’ meravigliosa questa zuppa, felice di aver conosciuto un’altra ifoodie grazie al contest di Cucina verde dolce e salata! Buona giornata, a presto <3

  • Emmettì ha detto:

    Oh santa cleopatra!!!!!!!!!!!!!!!!
    Cosa sei andata ad inventarti tesorino???? :-))))))))
    Bellissima ricetta! Poi ho scoperto la quinoa da pochissimo tempo e mi piace un sacco!
    Anche le carote mi piacciono, soprattutto se aromatizzate con spezie etniche e taaaaaaaaanto peperoncino!!!!! :-))))))))))

    Sei meravigliosa Silvia!
    Dimmi cosa gli fai tu alle foto!!
    Quei dettagli… quei ceci che sembra quasi vogliano saltarmi in bocca da tanto son “veri” pure sullo schermo del pc!
    Ora ti strappo una promessa: mi tieni a casa con te per una settimana a guardarti mentre scatti foto??? :-DDDDDDDDDDD

    Ti abbraccio, forte, fortissimo! ♥

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: